In offerta!

Un’altra cena

o di come finiscono le cose

12,00

Autore Simone Lisi
Collana Rondini

ISBN 9788898837458

pagine 172

Disponibile

COD: AltraCena Categoria:

Descrizione

Esiste solo la vita borghese ha detto Andreas, dopo una serie di frasi che ci giravano intorno, circa il senso di fare un mutuo trentennale per comprarsi la casa.
«Comprarsi la morte» ha chiosato lui «Comprarsi un posto dove invecchiare, dove ci colga la malattia, quando indosseremo i borselli a tracolla. I borselli di oggi sono come i cappelli negli anni cinquanta, e questa cosa dell’abbigliamento dice tanto».

Un canarino liberato dalla gabbia. Una luce nella corte perennemente accesa. Esiste solo la vita borghese. Questi alcuni degli argomenti di conversazione di quattro amici a una cena qualunque. Discorsi interrotti, ripresi, lasciati a metà perché non portano da nessuna parte. Discorsi che tuttavia dicono di loro quasi tutto: del mondo segreto che li muove, di quello che saranno tra dieci anni, del loro destino. Ci sono le abitudini, le colazioni, le case, i mutui, i tic, i desideri. E sullo sfondo di una cena, divisa in quattro atti come un’opera di Mozart, si staglia placido il disastro, la fine di tutto, che malgrado si cerchi di tenere fuori dalla porta di casa, torna ad affacciarsi.


Simone Lisi (Firenze 1985), dal 2001 pubblica i suoi racconti su antologie, riviste online e cartacee (tra cui il Gabinetto Viesseux, Marcos y Marcos, «Scrittori Precari», «Pratosfera», «A few words», «L’inquieto», «Verde Rivista», effequ). Dal 2014 fa parte della redazione di «Stanza251», rivista online di arte e letteratura. È uno dei fondatori del collettivo «In fuga dalla bocciofila», che si occupa di cinema e narrazioni.

Rassegna stampa

Gabriele Ametrano – Corriere Fiorentino
Un piccolo cameo disarmante.
Leggi

Federico Di VitaIn Toscana.it
La lieve inquietudine del romanzo d’esordio di Simone Lisi
Leggi

Gaia Rau – Repubblica Firenze
Quattro trentenni sgomenti davanti alle sfide del futuro.
Leggi

Ferruccio Mazzanti – Il mondo o niente
Simone in quella paura precedente all’uscita ha dimostrato di appartenere ancora alla stirpe degli esseri umani.
Leggi

Modestina Cedola – Italian books it better
Un libro che parla di noi di quel caos che abbiamo dentro a cui non sappiamo dar voce
Leggi

Matthew Licht – Perfect magazine
Simone Lisi does what extraordinary writers do: he transforms the universal into the personal, and then works the same magic trick backwards.
Leggi

Martina Scapigliati – FUL
Questo lavoro mi sembra abbia fatto Simone Lisi: raccontare in modo delicato e acuto una generazione, servendosi della parola libera e della libera associazione di idee, attraverso simbolismi che riguardano la nostra società
Leggi

Ippolita LuzzoLitWeb
L’inizio e la fine di una cena frizzante e di intelligenza scintillante.
Leggi

Vanni Santoni – Corriere Fiorentino
Gioca molto con i dialoghi, Lisi, ma non ama gli eccessi: l’inquietudine è latente, il rumore del mondo sta fuori.
Leggi

Federica Guglietta – Il lunedì dei libri
Sbirciare le vite degli altri dal buco della serratura: ‘Un’altra cena’ di Simone Lisi
Leggi

Selene Mattei – L’Eco del nulla
I protagonisti di questa storia sembrano attori cinematografici intenti a recitare i dialoghi di una commedia disinibita
Leggi

Luca StaritaLungarno
“Un’altra cena” è un libro che tiene sospesi
Leggi

Paolo BonariMinima&Moralia
Simone Lisi e l’irrealtà socievole dei trentenni
Leggi

Gianluca Garrapa Satisfiction
Intervista a Simone Lisi
Leggi

Raffaele MozzilloUna banda di cefali
Una riflessione profonda sul talento inespresso
Leggi

Elisa CarraraFlanerí
La borghesia esitante
Leggi

Fabrizia GagliardiIl mondo urla dietro la porta
Cosa abbiamo perso senza averlo: Un’altra cena di Simone Lisi
Leggi

Fahrenheit, radio3
Puntata del 7 agosto 2018
Ascolta il podcast

Giovanna PiazzaSquadernauti
Un senso di silenziosa disperazione e tenerezza per le vite dei personaggi investe il lettore.
Leggi

Ti potrebbe interessare…