In offerta!

Eccentrico

L'autismo in un saggio autobiografico

16,00

**Nuova edizione rivista e ampliata, con prefazione di Iacopo Melio**

Libro vincitore del Premio Nazionale Divulgazione Scientifica ‘Giancarlo Dosi’ 2019
Leggi il comunicato stampa

Autore: Fabrizio Acanfora

Collana: Saggi Pop

ISBN 9791280263360

pagine: 250

ATTENZIONE PARENTI: 16+

Disponibile

COD: eccentrico Categoria:

Descrizione

A quarant’anni ho scoperto che quel bambino non era sbagliato, ma diverso, che quel piccolo individuo non molto empatico e un po’ egocentrico era fatto così, e basta. A quarant’anni ho scoperto di essere autistico.

Questo saggio autobiografico racconta l’autismo a partire dall’esperienza quotidiana. Emergono le difficoltà vissute in prima persona, le crisi che ciclicamente intervengono nel mondo delle persone autistiche, le loro cause e conseguenze, l’incapacità di comprendere un mondo strutturato e regolato da e per persone ‘normali’. È un libro per contribuire alla conoscenza dell’autismo come modo di vedere il mondo, che può portare alla comprensione di una realtà ancora troppo spesso rappresentata attraverso stereotipi cinematografici. È un libro per le persone autistiche, perché comprendano che nella loro unicità non sono né solo né ‘guaste’: non c’è nulla da riparare bensì, probabilmente, solo abilità da affinare, strategie da sviluppare. Per far emergere ciò che è buono, e non per compiacere.


Fabrizio Acanfora (1976) è scrittore e divulgatore nel campo della neurodiversità. Si occupa di formazione e consulenza per aziende nel campo della diversità. Con il saggio Eccentrico (effequ, 2018) ha vinto il Premio nazionale di divulgazione scientifica nel 2019. Il suo ultimo libro è In altre parole. Dizionario minimo di diversità (effequ, 2021).

Rassegna stampa

Matteo Pascoletti Not
Ribaltare il punto di vista del racconto verso l’autorappresentazione permette di cogliere la prospettiva dell’autismo verso i «neurotipici».
Lo sguardo Asperger

Simone Stabilini Simonestabilini.com
In un mondo che tende a separare, a normalizzare, a voler “integrare”, bisogna invece diffondere un messaggio che spinga alla comprensione delle differenze e all’inclusione.
ECCENTRICO. L’unicità spiegata in un libro

Manilla TelescaL’Indiependente
A me questo libro è entrato dentro. Sono entrata nella vita di Fabrizio e della sua famiglia e riesco a sentirlo ancora qui con me.
Eccentrico

podcastFahrenheit Radio 3
ascolta il podcast dell’intervista a Fabrizio Acanfora
21/02/2019
Eccentrico

Ugo Cundari Il Mattino di Napoli
Il suo personale inno alla musica come strumento di salvezza
Acanfora. Un diario quotidiano ‘eccentrico’.

Luigi RipamontiCorriere Salute
L’autore offre un punto di vista originale davvero, perché svela ‘da dentro’ che cosa significa vivere con un funzionamento peculiare del cervello.
E com’è difficile spiegare cosa vuol dire essere un ‘Asperger’

Laura PorcedduFlanerì
Il percorso umano descritto così bene da Fabrizio Acanfora permette di aprirsi a una visione della sindrome di Asperger non più incentrata sui deficit, sulle carenze, ma sulla diversità che in alcuni contesti è invalidante, ma in altri è una ricchezza e un dono.
Oltre il muro di incomprensione

redazioneLeggere Online
Fabrizio Acanfora riesce a portarci nel suo mondo e a farci comprendere quanto ogni azione sia complicata: ricevere gli amici a cena, andare al ristorante o a un colloquio di lavoro, dormire quando i genitori stanno chiacchierando con gli amici, affrontare l’interrogazione, prendere l’autobus, il treno o l’aereo, stringere la mano a una persona, cambiare la routine giornaliera.
cosa significa essere Asperger

MelvinIl ritorno di Melvin
In un mondo folle quanto contradittorio non si può non esprimere simpatia prima ancora dell’apprezzamento letterario e creativo per il coraggioso “coming out” di Fabrizio Acanfora sulla propria “patologia” psichiatra.
Eccentrico

Antonella LucchiniMangialibri
L’introspezione di Acanfora è cruda e lucida, oggettiva pur essendo una narrazione autobiografica. Attenzione però, non si tratta di un diario, non tragga in inganno l’autobiografismo; oltre alla sua personale esperienza, ci viene offerta una disamina attenta e precisa, molto dettagliata. Acanfora non risparmia bacchettate sulle mani, né ai medici né ai genitori di pazienti autistici o neurotipici.
Eccentrico

Andrea CaciagliL’Eco del Nulla
L’opera di Clemente, Gori e Tuci fa a livello teatrale ciò che Fabrizio Acanfora ha fatto con il suo Eccentrico – Autismo e Asperger in un saggio autobiografico, edito da effequ, in quello che sembra un auspicabile processo di normalizzazione (nel senso inclusivo e più nobile del termine) dell’autismo.
Un viaggio teatrale dentro e fuori l’autismo

Appuntamenti

12 dicembre | 15:00 – CNR Roma | Cerimonia conclusiva del Premio nazionale di Divulgazione Scientifica “Giancarlo Dosi”

Ti potrebbe interessare…