Posted on

Leviatania • una favola di mare e guerra

Stefano Cardoselli

Leviatania • una favola di mare e guerra

ISBN 9788898837502

pp. 100

18 €

Cardoselli dipinge con la forza del suo tratto ricchissimo, del suo immaginario surreale, mescolando sogno e realtà…

Claudio Scaccabarozzi su Bad Comics

Dall’inconfondibile tratto di Stefano Cardoselli, un nuovo romanzo grafico, questa volta interamente a colori.

Gebedia vive in mezzo all’oceano Atlantico. È il custode di un albergo dove non c’è niente da custodire: solo un grande palazzo vuoto: così trascorre le sue giornate parlando con gli animali del mare, e con il Leviatano, il grande mostro che tutto sa. Finché, nel 1915, il Lusitania, un transatlantico carico di gente e di armi, viene affondato proprio davanti agli occhi di Gebedia. Non sarà quel grandioso naufragio a scuotere il custode dal suo torpore, ma una foto, rinvenuta nel mezzo della catastrofe.
È la moglie di una delle vittime, è bellissima, e Gebedia sa che non può fare altro che cercare quella donna, trovarla, vivere con lei. Senza curarsi della Grande Guerra appena scoppiata in Europa, si lascerà alle spalle l’albergo e le popolazioni marine, i mostri mitologici e la solitudine: ma tutto ha un prezzo, come Leviatano sa, e profetizza.

tavole in anteprima

L’autore

Stefano Cardoselli dal 1999 collabora stabilmente con il celebre Heavy Metal Magazine, e negli anni ha pubblicato soprattutto negli Stati Uniti, passando da 2000 AD, Rolling Stone, Time Magazine e case editrici quali Simon and Shuster, Storm Front, Antartic Press, Dark Slingers Comics, Bluewater Comics, Arden Ent e Atlas Comics.

Nel 2015 ha ottenuto la nomination come miglior disegnatore italiano al Treviso Comic Book Festival e di recente ha prodotto cover speciali ed è stato il primo italiano a far parte dell’antologia fantasy Tales of Teelguuth [2000 AD, introduzione di Alan Moore]. Collabora con case cinematografiche quali la statunitense TROMA.

Ha recentemente lavorato alla sceneggiatura di In viaggio con Adele, di Alessandro Capitani, sceneggiatura di Nicola Guaglianone.

Con effequ dirige la collana Illustri e ha pubblicato i romanzi grafici Persival [all’interno del saggio L’ecosistema non è acqua, 2016] e Il grande sgarbo [2017].

Rassegna stampa

Francesco Biagioli su Il rifugio dell’Ircocervo

Posted on

Anita je t’aime • L’eterno rincorrersi di due rivoluzionari

Greta Xella

Anita je t’aime

l’eterno rincorrersi di due rivoluzionari

ISBN 9788898837434

pp. 130

15 €

Carrello_1

 

 

 

Un grande e tormentato amore risorgimentale

 

Ana Maria Jesus de Ribeiro, la Anita di Giuseppe Garibaldi, non muore davvero nel 1849. Il suo decesso viene inscenato per fini più grandi, per missioni europee, a rincorrere sogni libertari e rivoluzionari, e alla ricerca di un fratello illegittimo che risponde al nome di Michail Bakunin. È così che Anita e Giuseppe, benché innamoratissimi, si separano, consapevoli che sarà un’ardua e lunga avventura quella di ritrovarsi. Passano così anni europei, fatti di battaglie, comuni, insurrezioni, figli e ideali: mentre Anita si trova a vagare tra Germania, Francia e Inghilterra, conoscendo le più influenti menti della sua epoca, Giuseppe fa l’Italia, viene proclamato eroe e continua le sue battaglie. I due si sfiorano in continuazione, si intuiscono, si amano ancora, si cercano, senza tuttavia mai riuscire a incontrarsi davvero. Ci riusciranno, ma solo dopo trent’anni.

Una nuova ucronia risorgimentale, raccontata in fumetti, che parla d’amore, di ricerca e di libertà, suggerendo che la storia sia sempre determinata dalle passioni, e sempre leggibile in modo diverso.

 

————

Greta Xella, di sangue romagnolo e trapiantata a Milano, dal 2011 comincia a farsi le ossa con le autoproduzioni, mentre nel 2015 disegna  Karmapolis, libro sceneggiato da Nebbioso ed edito da RenBooks. Collabora poi con varie case editrici italiane, partecipa a due degli ‘antologici’ di Attaccapanni Press,  Grimorio e Melagrana. A oggi è al lavoro su Anita je t’aime e sul suo prossimo libro che uscirà per Bao Publishing.

————

Rassegna stampa
A Clacca piace leggere
Mentinfuga
Mondo Rosa Shokking
Mangialibri
Bad Comics

 

Posted on

Inferno 1861 • le indicibili traversie del Granduce Tolomei

Daniele Marotta

Inferno 1861

le indicibili traversie del Granduce Tolomei

ISBN 9788898837397

pp. 180

15 €

Carrello_1

 

 

 

I fantasmi risorgimentali del tormentato conte di Toscana

 

 

Estate 1866. Agli albori dell’Unità d’Italia il conte Tolomei, Granduce di Toscana e militare in congedo, viene coinvolto in un caso misterioso: nella contrada di una delle sue vaste proprietà una ragazzina è caduta in un pozzo, ed è stata ripescata assieme a un anello di famiglia del conte, lo stesso anello con cui anni prima era stata sepolta la sua giovane moglie, morta pematuramente. Dal recupero della bambina e dell’anello iniziano a risvegliarsi fantasmi ed eventi inattesi, come la rievocazione dell’assedio sanguinario a numerosi paesi del sud Italia durante la guerra al brigantaggio, in cui l’esercito sabaudo, nel 1861, per rappresaglia mise ogni cosa a ferro e fuoco. E per quanto si provi a far luce sul mistero che avvolge bambina e anello, ogni passo avanti sembra invece allontanare sempre più da una soluzione. Il Maligno nelle sue molte forme arriva a tormentare il Granduce: è il passato che chiede il suo prezzo di sangue.

Dopo aver dato forma illustrata al personaggio di Zelda Fitzgerald, Daniele Marotta si cimenta in una fantasiosa storia risorgimentale, muovendosi tra le passioni repubblicane, le ferite delle guerre civili e i demoni della società contadina italiana.

 

————

Daniele Marotta, fumettista classe 1972, è presidente e insegnante dell’Accademia del Fumetto di Siena. Ha collaborato con il gruppo editoriale l’Espresso, è autore insieme a Tiziana Lo Porto di Superzelda: la vita disegnata di Zelda Fitzgerald (Minimum Fax, 2011), pubblicato in Francia, Spagna, America Latina e Stati Uniti e candidato nel 2014 al premio Great Graphic Novels for Teens delle biblioteche pubbliche americane.

*

Rassegna stampa

Mangialibri

…Il piacere della lettura 

 

Posted on

Il grande sgarbo • l’Italia non è mai stata unita

Stefano Cardoselli

Il grande sgarbo

l’Italia non è mai stata unita

ISBN 9788898837359

pp. 210

15 €

Carrello_1

 

 

 

 

 

 

1860, Regno delle Due Sicilie. Ferdinando Ragozzino, burocrate del Regno, perde il suo incarico dopo l’intervento dei Mille. Privato del suo piccolo potere, decide di vendicarsi e di impedire l’impresa dell’unificazione italiana, raggirando coi suoi metodi obliqui dei crudeli e rozzi briganti, degli sprovveduti garibaldini e lo stesso generale Giuseppe Garibaldi. Il tentativo di cancellare ogni afflato di unità nazionale si rivelerà però difficile e spigoloso: controversie, pericoli, battaglie, sotterfugi che condurranno la storia fino allo Stato Pontificio, dove, passando per una scaltra suora e un algido cardinale, si decideranno una volta per tutte le sorti del Paese. Con un epilogo del tutto inatteso.

Stefano Cardoselli, autore e artista italiano celebre negli Stati Uniti e paradossalmente non nel proprio Paese, traccia i destini allegorici di un’Italia a pezzi con il suo primo romanzo grafico interamente italiano.

 


E se Garibaldi fosse stato tradito?

La storia ribaltata da un professionista del fumetto

————

Stefano Cardoselli  fin dagli esordi nel 1999 collabora con realtà indie del fumetto americano pubblicando stabilmente su Heavy Metal Magazine, oltre ad aver prestato la sua arte a 2000AD e a case editrici quali Simon and Shuster, Antartic Press, Dark Slingers Comics, Bluewater Comics, Arden Ent e Atlas Comics. Presente su Time Magazine e Rolling Stone, nel 2013, grazie alla BookMakers Comics, ha fatto il suo ritorno sul mercato italiano con il volume Love me like a Psycho Robot. Nel 2015 ha ottenuto nomination come miglior disegnatore Italiano al Treviso comic books festival. Nel corrente 2016 ha ottenuto la nomination di Best artist nei premi Ashan showcase USA e Ledger awards Australia.

————

Rassegna Stampa

Sbam Comics
Lo spazio bianco
Ultima pagina
Crapula
C4Comic
Radiolibri
Mangaforever
Fumettologica
Una banda di cefali
A clacca piace leggere
Bad Comics

Posted on

Orgasmi geneticamente modificati • per una rivoluzione fantastica del cosmo

Rossella Monaco e Azzurra Galatolo

Orgasmi geneticamente modificati

per una rivoluzione fantastica del cosmo

ISBN 9788898837281

pp. 272

14,90 €

Carrello_1

 

 

 

 

 

 

Nella terra di Originalonia i cloni sono finalmente usciti allo scoperto. Sono bizzarri perfezionamenti genetici di tipi umani e animali, ora fuggiti dai laboratori in cui sono stati creati per compiere una missione segreta affidatagli dal loro capo Neurone. In mezzo a ologrammi pubblicitari dopanti, Tele coercitive, religioni deliranti, caotici timori nei confronti di chi è diverso, i cloni affrontano con tutta la loro stranezza il mondo degli original. Nean l’arguto uomo-scimmia, Jesux il mistico, Input il computer umano, Mixia la ninfomane femminista e innumerevoli altri straordinari personaggi ibridi si ritrovano così impegnati in una misteriosa e folle impresa, destinata a sovvertire, a suon di sesso e libertà, le abitudini degli individui più strampalati e autodistruttivi dell’universo, gli esseri umani.
In una dimensione fantasiosa, satirica, comica, si andrà verso il glorioso incontro di uomini e cloni,
di esseri originali ed esseri ibridi, in una folle e variopinta rivoluzione. Una storia che non risparmia provocazioni, senza lasciar fuori nemmeno Dio, che in questo universo speculare si chiama, infatti, D’io.

 

Azz104

Gli original, liberi dalla sindrome ‘sex-compra-addiction’, intrecciano i loro corpi con quelli di figure mitologiche di ogni tipo. The square è un’enorme alcova dove si praticano le posizioni più spettacolari. Siamo tutti strafatti, la polverina di Mixia è la bomba H del sesso. Sento impellente il bisogno di accoppiarmi.

Presto la razza original sarà sostituita con un melange raccogliticcio di pezzi vari. Ora vallo a capire chi è diverso da chi.

————

Rossella Monaco, autrice e attrice romana, lavora da anni nel teatro e nella televisione. Ha collaborato con i grandi nomi del teatro italiano, tra cui Vittorio Gassman e Alberto Lionello, e per la televisione, tra le altre cose, è stata aiuto regista del programma Chi l’ha visto?. Tra i suoi testi recentemente rappresentati ricordiamo Esercizi di sesso, vincitore del premio Inner Wheel 2003 e L’Orgasmo della mia migliore amica, diventato a Roma un vero cult. Scrive recensioni teatrali su riviste telematiche e articoli sul mensile teatrale Roma di Scena. Il suo sito web è www.rossellamonaco.it.

Azzurra Galatolo è diplomata alla Scuola Internazionale di Comics come illustratrice. È specializzata in illustrazione editoriale, è pittrice per amore. Tra i suoi lavori recenti, oltre alle cover di numerosi album musicali, le tavole per Effequ dei Ricettacoli Diverse sfumature d’anguilla (2014) e Astici & Mirtilli (2015).

Posted on

La Bomba • di come Pierre Maudlin scoprì la storia

NessunDolore_004

Israel Rosenfield e Fiammetta Ghedini

La Bomba

di come Pierre Maudlin scoprì la storia

ISBN 978 88 98 8 371 44

pp. 208

14,90 €

Carrello_1

 

 

 

Che ne è stato del dente cariato di Hitler con cui la tecnica tedesca voleva costruire l’atomica per far vincere alla Germania la Seconda Guerra Mondiale?

La risposta forse la conosce Pierre Maudlin, stimato medico che vive in un villaggio francese non lontano da Ginevra, per caso venuto in possesso di alcuni dattiloscritti segreti che risalgono ai tempi del Conflitto. All’epoca infatti, per scoprire a che stadio fosse il progetto atomico nazista, gli Alleati avevano arrestato i dieci più importanti scienziati tedeschi, tra cui Heisenberg e Hahn, portandoli in segreto a Farm Hall, una casa di campagna vicino Cambridge. Quarant’anni dopo, alcuni studiosi venuti a conoscenza delle registrazioni effettuate a Farm Hall hanno fatto pressione sul governo britannico affinché rendesse pubbliche le trascrizioni: ma le registrazioni originali, secondo le autorità, sono andate distrutte. Adesso Maudlin, uomo controverso che “da sempre ha nutrito un insolito interesse per la violenza”, deve fare i conti con i suoi segreti, fino a compiere gesti estremi e inspiegabili. Tutto in nome di quei documenti segreti che si è ritrovato tra le mani.

————

Tra le assurdità che mi scoppiano in testa, tante corrono talmente veloce che non le noto nemmeno. Questa resta: Joseph Stalin, il perfido, ossessivo, paranoico Joseph Stalin.

La straordinaria paura di Joseph Stalin, la sua ansia ossessiva, la paura che il suo più grande nemico infestasse i corridoi del Cremlino aspettando il momento opportuno per piantargli un coltello nel cuore, guardandolo implorare pietà mentre la vita scorreva via dal suo corpo. Tutto questo è vivido nella mia mente, come forse lo era stato nella testa del dittatore qualche decennio fa. Stalin aveva paura di qualcosa. Come me.

Io, Pierre Maudlin, conosco la mente del mostro del secolo, perché, in un certo senso, l’ho visitata: io sono quella mente, le sono il più vicino possibile; e allo stesso tempo, non sono più lì, non sono più identico a lei, non più dei migliaia di tentativi di catturarla.

————

Israel Rosenfield, dopo studi di medicina alla New York University e a Princeton, insegna Storia della Scienza alla City University di New York. I suoi libri, romanzi e saggi, sono stati pubblicati e tradotti in varie lingue, tra cui in italiano: L’invenzione della memoria (Rizzoli, 1989) e Lo strano, il familiare e il dimenticato, (Rizzoli, 1992). La sua prima opera letteraria, Freud’s Megalomania, (2000) è stata tradotta in francese, tedesco, cinese e portoghese. È stato un Guggenheim Fellow e collabora regolarmente con la New York Review of Books.

Fiammetta Ghedini, dopo una tesi di dottorato in Scienze cognitive tra la Scuola Sant’Anna di Pisa e lo University College di Londra, si è consacrata al disegno. Questo è il suo primo romanzo illustrato.