Propaganda Pop • Il fascino del consenso nell’era digitale

Davide Mazzocco

Propaganda Pop

Il fascino del consenso nell’era digitale

ISBN 9788898837267

pp. 176

13 €

Carrello_1

 

 

 

 

 

 

 

 

Ventunesimo secolo: la propaganda, da vocabolario l’azione intesa a conquistare il favore o l’adesione di un pubblico sempre più vasto, non è mai stata così in salute. Venuti meno i confini che separavano la vita pubblica da quella privata, la politica dall’informazione e dall’intrattenimento, la propaganda è diventata la forma privilegiata della comunicazione che dai vertici raggiunge la base. Si è fatta sempre più invasiva, endemica, subliminale e, soprattutto, si è resa pop, adottando elementi estetici o simbolici in modo da attrarre un pubblico di massa. Chiunque, a qualsiasi livello, partecipa al suo gioco, anche subendola, anche contestandola. Dove porta questa mitologia contemporanea delle vite fatte di informazione, comunicazione, opinione? Quali le prospettive da adottare? L’efficace e attuale tesi di questo saggio pone le basi per una conoscenza più acuta e approfondita del sistema propagandistico attuale, dai Social network all’informazione più tradizionale, dai massimi sistemi ai gesti quotidiani. Nuovo, Libertà, Giovinezza, Consumi, Fede, Identità, Ambiente, Democrazia sono le parole chiave, una per ciascun capitolo del libro.

———–

Un saggio sulle nuove forme della seduzione. Un saggio sul potere.

Se il dualismo politico di destra e sinistra si dimostra anacronistico, quello fra consumismo e sobrietà sembra sostituirlo con una trasversalità che, per entrambe le opzioni, abbraccia tanto le élite che le masse. Non assistiamo più a una divisione per classi o per categorie politiche ed economiche, ma a una separazione fra visioni del mondo e della società, fra chi assume un atteggiamento critico nei confronti della propaganda pop e chi, invece, se ne lascia sedurre incondizionatamente l’archetipo del nuovo è destinato a trascinare con sé le scelte di elettori e consumatori per molto tempo ancora, specialmente laddove il benessere è una conquista recente.

———–

Davide Mazzocco è un giornalista e blogger attivo sul web dal 2000. In passato ha scritto per L’Unità, Ciclismo, Sports.com, Narcomafie, Extratorino, Alp, L’Adige, La Nuova Ecologia e Cinecritica, attualmente fa parte della redazione del network Blogo e collabora con l’area news di Yahoo!. Si occupa quotidianamente di attualità, con un particolare occhio di riguardo nei confronti dell’industria culturale, dell’evoluzione delle reti sociali e della comunicazione politica. Fra le sue pubblicazioni più recenti vi sono Storia del ciclismo (Bradipolibri, 2010, Torino), Javier Bardem Biutifulactor (Falsopiano, 2011, Alessandria), Giornalismo digitale. Architettura, programmazione, ottimizzazione (Edizioni della Sera, 2012, Roma), Giornalismo online. Crossmedialità, blogging e social network: i nuovi strumenti dell’informazione digitale (Centro di Documentazione giornalistica, 2014, Roma). Ha diretto il documentario Benvenuto Mister Zimmerman (2012).