Anita je t’aime • L’eterno rincorrersi di due rivoluzionari

Greta Xella

Anita je t’aime

l’eterno rincorrersi di due rivoluzionari

ISBN 9788898837434

pp. 130

15 €

Carrello_1

 

 

 

Un grande e tormentato amore risorgimentale

 

Ana Maria Jesus de Ribeiro, la Anita di Giuseppe Garibaldi, non muore davvero nel 1849. Il suo decesso viene inscenato per fini più grandi, per missioni europee, a rincorrere sogni libertari e rivoluzionari, e alla ricerca di un fratello illegittimo che risponde al nome di Michail Bakunin. È così che Anita e Giuseppe, benché innamoratissimi, si separano, consapevoli che sarà un’ardua e lunga avventura quella di ritrovarsi. Passano così anni europei, fatti di battaglie, comuni, insurrezioni, figli e ideali: mentre Anita si trova a vagare tra Germania, Francia e Inghilterra, conoscendo le più influenti menti della sua epoca, Giuseppe fa l’Italia, viene proclamato eroe e continua le sue battaglie. I due si sfiorano in continuazione, si intuiscono, si amano ancora, si cercano, senza tuttavia mai riuscire a incontrarsi davvero. Ci riusciranno, ma solo dopo trent’anni.

Una nuova ucronia risorgimentale, raccontata in fumetti, che parla d’amore, di ricerca e di libertà, suggerendo che la storia sia sempre determinata dalle passioni, e sempre leggibile in modo diverso.

 

————

Greta Xella, di sangue romagnolo e trapiantata a Milano, dal 2011 comincia a farsi le ossa con le autoproduzioni, mentre nel 2015 disegna  Karmapolis, libro sceneggiato da Nebbioso ed edito da RenBooks. Collabora poi con varie case editrici italiane, partecipa a due degli ‘antologici’ di Attaccapanni Press,  Grimorio e Melagrana. A oggi è al lavoro su Anita je t’aime e sul suo prossimo libro che uscirà per Bao Publishing.

————

Rassegna stampa
A Clacca piace leggere
Mentinfuga
Mondo Rosa Shokking
Mangialibri
Bad Comics