Daniele Marotta

Inferno 1861

le indicibili traversie del Granduce Tolomei

ISBN 9788898837397

pp. 180

15 €

Carrello_1

 

 

 

I fantasmi risorgimentali del tormentato conte di Toscana

 

 

Estate 1866. Agli albori dell’Unità d’Italia il conte Tolomei, Granduce di Toscana e militare in congedo, viene coinvolto in un caso misterioso: nella contrada di una delle sue vaste proprietà una ragazzina è caduta in un pozzo, ed è stata ripescata assieme a un anello di famiglia del conte, lo stesso anello con cui anni prima era stata sepolta la sua giovane moglie, morta pematuramente. Dal recupero della bambina e dell’anello iniziano a risvegliarsi fantasmi ed eventi inattesi, come la rievocazione dell’assedio sanguinario a numerosi paesi del sud Italia durante la guerra al brigantaggio, in cui l’esercito sabaudo, nel 1861, per rappresaglia mise ogni cosa a ferro e fuoco. E per quanto si provi a far luce sul mistero che avvolge bambina e anello, ogni passo avanti sembra invece allontanare sempre più da una soluzione. Il Maligno nelle sue molte forme arriva a tormentare il Granduce: è il passato che chiede il suo prezzo di sangue.

Dopo aver dato forma illustrata al personaggio di Zelda Fitzgerald, Daniele Marotta si cimenta in una fantasiosa storia risorgimentale, muovendosi tra le passioni repubblicane, le ferite delle guerre civili e i demoni della società contadina italiana.

 

————

Daniele Marotta, fumettista classe 1972, è presidente e insegnante dell’Accademia del Fumetto di Siena. Ha collaborato con il gruppo editoriale l’Espresso, è autore insieme a Tiziana Lo Porto di Superzelda: la vita disegnata di Zelda Fitzgerald (Minimum Fax, 2011), pubblicato in Francia, Spagna, America Latina e Stati Uniti e candidato nel 2014 al premio Great Graphic Novels for Teens delle biblioteche pubbliche americane.